Urban Motor BMW R80 Clean Beem


Guardandola non puoi che rimanere estasiato per la sua bellezza e per la raffinatezza dei dettagli, ma è difficile classificarla in una precisa tipologia di special. Questa BMW R80 del 1987 sembrerebbe un misto fra una Scrambler e una Café Racer, come se chi l'ha realizzata non avesse le idee ben chiare.
In realtà Urban Motor, preparatore tedesco con l’officina situata a pochi chilometri da Berlino, ha realizzato questo esemplare per un suo cliente, un architetto che ha deciso di regalarsi questa special per il suo quarantesimo compleanno e che ha imposto diversi vincoli tecnici come il totale rifiuto di quei semimanubri che potrebbero da soli far pendere l’ago della bilancia per il dilemma sopra citato verso la Café Racer. L'avantreno è stato abbassato e sono state installate molle progressive Wilbers. 
La sospensione posteriore Monolever fa lavorare un monoammortizzatore della stessa marca, mentre i cerchi originali in lega sono stati soppiantati da unità BMW a raggi da 18 e 17” con pneumatici stradali. Il serbatoio è l’unità originale della R80, mentre l’affilato codino con sella in pelle offre un nude look al retrotreno grazie all’adozione di un impianto elettrico ed elettronico completo Motogadget, con relativi comandi a manubrio ed avviamento keyless, e al ricollocamento della batteria sotto il telaio, in zona sospensione posteriore.
Il propulsore respira meglio grazie a scarichi più aperti e filtri K&N, mentre l’impianto frenante è stato completamente rivisto. Una spruzzata di parti speciali (Oberon, Tarozzi, Stahlflex, Magura, LSL, Tommaselli) e voilà, ecco una delle BMW boxer meglio riuscite degli ultimi tempi, grazie anche ad una livrea dalla riuscita impeccabile.








Reazioni:

Nessun commento:

Comment this post. If you haven't a Google Account, you can use "anonimo" . Thanks

| Copyright © 2013 Motor Fuel