Albero a gomiti, Albero a camme



ALBERO A GOMITI
L'albero a gomiti, anche detto a collo d'oca, è un albero motore dalla caratteristica forma dovuta alle manovelle sui cui perni s'infulcrano le bielle. 
Ogni perno (alloggiamento della testa di biella) è connesso alla sua manovella tramite i bracci di manovella e viene abbracciato dalle bronzine racchiuse fra testa di biella e cappello di biellaoppure viene abbracciato da un cuscinetto sul quale ruota la testa di biella.
L'albero trasforma così il moto armonico dei pistoni in moto circolare grazie al movimento trasmessogli dalle bielle e lo trasferisce alla presa di forza collocata di solito in corrispondenza delvolano usato per smorzare la pulsazione tipica del motore endotermico a movimento alternativo.
All'uopo ogni manovella è contrappesata da banda opposta a quella del perno di manovella; il gruppo braccio più contrappeso è detto maschetta.
Alloggia nel basamento e poggia sui supporti di banco tramite i perni di banco di cui è dotato, generalmente l'appoggio è su cuscinetti a guscio sottile.
Nella maggior parte dei motori un'estremità è collegata al volano e l'altra alla puleggia che aziona i servizi ausiliari, che cambiano a seconda del tipo di motore, come la dinamo o l'alternatore, la pompa dell'olio, la catena o la cinghia di distribuzione per azionare l'albero a camme.


ALBERO A CAMME
In generale, l'albero a camme è un albero con parti eccentriche calettate, atto a trasmettere particolari leggi di moto agli elementi che vi sono a contatto. Nei motori a scoppio è l'albero responsabile della distribuzione su cui sono montati degli eccentrici, detti "camme", forzate su un tubo in acciaio cementato (generalmente acciaio 18NiCrMo5) o costituenti un tutt'unoforgiato, che comandano l'apertura e la chiusura delle valvole. L'albero a camme è presente solo nel motore a 4 tempi sia benzina (accensione comandata) che diesel (accensione spontanea). L'albero a camme viene azionato dall'albero motore rispetto a cui ruota (nel motore a quattro tempi) a velocità angolare dimezzata e al quale è generalmente collegato tramite catena o cinghia. In alcuni motori il collegamento viene effettuato tramite meccanismi costituiti da una cascata di ingranaggi, alberelli con coppie coniche o coppia di bielle.
La forma degli eccentrici è determinante ai fini delle prestazioni in quanto regola il diagramma di apertura, fasature e ampiezze, e anche ai fini della rumorosità in quanto regola l'impatto tra valvole e sedi delle stesse. Il profilo delle camme è caratterizzato appunto da un'eccentricità più o meno marcata (alzo). Nei motori attuali l'albero a camme è situato generalmente al di sopra della testata, con tale disposizione prende il nome di albero a camme in testa e comanda le valvole mediante punterie a bicchiere. In altri motori l'albero a camme era situato lateralmente alla testata del motore. A seconda del numero di valvole per cilindro e della disposizione dei cilindri ci possono essere più alberi a camme, anche se generalmente non superano i due per bancata (doppio albero a camme in testa). Altri sistemi prevedono prima delle valvole vari rimandi meccanici quali aste o bilancieri, sistemi comunque progressivamente abbandonati per il maggior numero di parti in movimento.





GUARDA IL VIDEO









Reazioni:

Nessun commento:

Comment this post. If you haven't a Google Account, you can use "anonimo" . Thanks

| Copyright © 2013 Motor Fuel