Ariel Ace


Ariel Motorcycles è una delle più antiche case motociclistiche inglesi, ha iniziato nel 1800 con la produzione di biciclette per poi passare nel secolo successivo a realizzare moto. Il marchio brillò fino alla fine degli anni 50, quando venne acquistata da BSA e poi, nel 1970, arrivò il fallimento. 


Ora il marchio è usato da un piccolo produttore di auto sportive, le Ariel Atom ma da qualche settimana la casa ha ufficializzato il ritorno alle due ruote con la presentazione della Ace una moto ad alte prestazioni con telaio a traliccio di tubi piuttosto vistoso e il motore Honda VFR 1200, disponibile anche con la doppia frizione e il cambio semiautomatico DCT, potenza di 173 CV a 10.000 g/min e coppia di 131 Nm a 8.750 g/min. La particolarità della Ace sta nel fatto che sarà completamente personalizzabile secondo i gusti del cliente: la maxinaked sarà disponibile in "versione" sportiva con sospensioni Öhlins e posizione di guida più caricata in avanti, oppure in veste "cruiser" con sella bassa, sovrastrutture ridotte all'osso e sospensione anteriore a quadrilatero (e mono svedese). Il telaio è il vero punto di forza del progetto che può essere rivisto e modificato a seconda delle esigenze. Le quote di interasse e le geometri di sterzo, infatti, sono disponibili in diversi range al fine di offrire la scelta maggiore possibile all'acquirente. In ogni caso si potrà scegliere tra diversi serbatoi, carrozzerie, manubri, pedane e altro ancora. Ariel ha programmato dai 100 ai 150 esemplari all'anno di Ace, con prezzi a partire da circa 25.000 euro in su, secondo le richieste di personalizzazione. 

Reazioni:

Nessun commento:

Comment this post. If you haven't a Google Account, you can use "anonimo" . Thanks

| Copyright © 2013 Motor Fuel